Commenta per primo

Domenico Beccaria prova a far muovere qualcosa per la questione Filadelfia: dopo settimane di passi concreti è arrivato un lasso di tempo altrettanto lungo di immobilismo. Prima le dimissioni di Chiabrera da presidente della Fondazione Filadelfia, poi la nomina di Zunino e la conseguente contestazione con raccolta firme di oltre duemila tifosi. Ora, quindi, il membro del CdA della stessa Fondazione si interroga sul futuro dei lavori che dovranno portare alla ricostruzione del Filadelfia: 'Fassino provveda alla conferma della nomina di Zunino o pensi in fretta ad un sostituto', è la sostanza del pensiero di Beccaria. 'Mi chiedo comunque - ha concluso - perché per Chiabrera nessuno abbia eccepito nulla, mentre per Zunino sia partita una crociata dal momento della sua nomina'.