Se Stefano Pioli deciderà di mandarlo in campo, Giovanni Simeone sarà uno dei giocatori contro il quale il Torino dovrà prestare la massima attenzione in fase difensiva. L'argentino è uno dei migliori under 23 del nostro campionato e, dopo essere esploso con la maglia del Genoa, la scorsa estate è finito nel mirino di diverse squadre: tra queste c'era anche il Torino.

Se Andrea Belotti fosse stato ceduto, il Cholito avrebbe potuto diventare un attaccante granata. Il presidente Urbano Cairo e il direttore sportivo Gianluca Petrachi avevano avviato i contatti con i dirigenti rossoblù ma, con il Gallo che è rimasto, non hanno ritenuto necessario spendere la cifra richiesta dai liguri per un altro attaccante. Ne ha approfittato la Fiorentina che è riuscita a chiudere l'affare.