98
Ivan Juric, allenatore del Torino, parla a Dazn dopo il ko di San Siro contro il Milan: "Abbiamo fatto una grandissima partita, in tutti i sensi. Il Milan ha tirato una sola volta, abbiamo avuto fluidità, dominio, occasione. E' girata male. Oggi i ragazzi hanno dato tutto, è stata la nostra miglior partita. Intensità, gioco, occasioni... è andata così. Spero sia l'ultima, già parecchie sono andate così. Coraggio? Non mi sembra sia mancato, oggi i ragazzi hanno interpretato bene, hanno dominato a lungo tratti. Poi è normale che ci siano dei limiti, so bene dove eravamo negli anni passati. Abbiamo alzato tanto il livello di gioco oggi, è un grandissimo peccato". 

PROGRESSI - "Pochi punti rispetto a quello che abbiamo fatto vedere, è allucinante. Bisogna stare attenti, abbiamo sbagliato pochissime partite. Difesa più bloccata rispetto a Verona? E' attitudine a non andare come terzo, Buongiorno ce l'ha un po' di più. Ola Aina deve andare e creare superiorità, prende troppe pause. Ci vuole qualcosa in più sul binario, alzare il livello aerobico. Bisogna attaccare di più, sia il terzo che il quinto". 

SU BREMER - "Sta facendo bene, ha caratteristiche giuste, ha iniziato a giocare meglio con la palla tra i piedi. Prestazioni ottime, è un difensore moderno. Anche Djidji... era scartato, oggi grande prova. Buongiorno l'ho tolto per il cartellino, ma è di prospettiva". 
SU BREKALO - "Lui ha tantissima voglia, secondo me corre troppo. Dovrebbe attendere di più, nella sua zona. Ci fa giocare bene, è giovane, crescerà sicuramente". 

SU BELOTTI - "Due punte si può fare ogni tanto. Belotti deve trovare calma, tranquillità, lavoro quotidiano. Si parla troppo... lasciamolo stare, facciamogli trovare la forma, pensiamo al Torino. E' splendido come approccio al lavoro e agli allenamenti, deve trovare alla forma. Gli ultimi anni non sono stati positivi nel gol e nel gioco. Farà una grande stagione, ne sono convinto".