Commenta per primo
Torino-Debrecen 3-0

Sirigu 6:
una serata da spettatori per il portiere del Torino che non è chiamato a fare neanche una vera e proprio parata. 

Izzo 6,5: non sbaglio neanche un intervento difensivo. Solita grande prestazione di qualità da parte del numero 5 del Torino: è un vero e proprio muro.

Nkoulou 6,5: fa sembrare estremamente semplici anche gli interventi che non lo sono, dimostrando ancora una volta di uno dei migliori interpreti del suo ruolo tra coloro che giocano in serie A. 

Bremer 7: è una delle belle sorprese di questa partita. Il difensore brasiliano si mette in luce soprattutto in fase di possesso del pallone: è autore di alcune belle verticalizzazioni per i propri compagni di squadra. E’ lui anche a lanciare Ansaldi sulla sinistra in occasione del secondo gol. 

De Silvestri 6: parte molto bene, spingendo con insistenza sulla fascia destra. Nel secondo tempo la stanchezza si fa però sentire, come è normale che sia a questo punto della stagione, e non riesce più ad affondare con la stessa qualità. 

Baselli 6: generoso in fase di non possesso nel recuperare diversi palloni, lucido quando è invece chiamato a impostare l’azione. 

Meité 6,5: non è ancora al top della condizione (e non potrebbe essere altrimenti a questo punto della stagione) ma in mezzo al campo gioca con generosità e qualità. 
Ansaldi 7,5: è senza dubbio il migliore in campo. Sulla fascia sinistra riesce a fare ciò che vuole, ogni volta che punta il proprio avversario riesce a saltarlo e, alla fine del primo tempo, con un po’ di fortuna segna anche il gol del 2-0. 

Falque 6: degli attaccanti mandati in campo questa sera da Mazzarri è quello maggiormente in ombra. Prestazione comunque sufficiente da parte dello spagnolo ma nulla più. Può fare meglio di così. 

(dal 30’ s.t. Lukic: sv)

Belotti 7: bravo prima nel procurarsi il calcio di rigore, dribblando il portiere avversario, poi nel trasformarlo. Il suo è il primo gol del Torino in questa edizione di Europa League. Come al solito gioca una partita generosa e spesso gli avversari ricorrono alle cattive per fermarlo. 

Berenguer 7: più passano i minuti e più la sua prestazione cresce di qualità. Nel secondo tempo sfiora anche il gol in due occasioni: prima la sua conclusione termina di poco alta, poi colpisce il palo. 

(dal 35’ s.t. Zaza 7: entra benissimo in partita, sfiora il gol nei primi due tentativi, nel terzo, di testa, fa centro e chiude la partita).


All. Mazzarri 7: il suo Torino vince e convince. Al Moccagatta non c’è partita, i granata sono padroni del campo dal primo all’ultimo minuto e il  3-0 rifilato al Debrecen porta la squadra di Mazzarri con un piede al turno successivo.