Commenta per primo
Torino-Lecce 1-2

Sirigu 6:
fa quel che può per salvare la porta del Torino ma non può nulla sui tap-in di Farias prima e Mancosu poi. E’ comunque uno di quelli che ha meno colpe in questa sconfitta. 

Izzo 6: dei tre difensori schierati dal primo minuto da Mazzarri è l’unico dei tre a salvarsi, ma anche la sua prestazione non è ai livelli di quelli a cui ci ha abituati. 

Djidji 5: ancora una volta è chiamato a sostituire Nkoulou al centro della difesa ma, ancora una volta, la sua prestazione non convince pienamente, soprattutto nel primo tempo. Cresce nella ripresa dove è autore di alcuni buoni interventi. 

Bonifazi 5: un passo indietro dal punto di vista della prestazione rispetto alle ultime prestazioni, su entrambi le azioni dei gol del Lecce non è attento come dovrebbe. 

De Silvestri 5,5: viene ottimamente contenuto da Calderoni sulla sua fascia di competenza. Non riesce mai ad arrivare sul fondo con pericolosità anche se l’impegno da parte suo non manca di certo. 

(dal 34’ s.t. Laxalt: sv)

Meité 5: troppo lento e macchinoso quando ha la palla tra i piedi. Commette diversi errori in fase di impostazione e nella ripresa appare anche non avere più energie. 

Rincon 5: si prende un giallo per un fallo tattico nel primo tempo, evitando una ripartenza in contropiede del Lecce. La sua partita di fatto finisce qui, poi si fa vedere solamente per alcuni tiri sballati. 

Aina 5: tanti, troppi errori da parte del terzino nigeriano. Non riesce a calibra mai a dovere un cross finendo sempre per regalare palla alla squadra avversaria. Nella ripresa appare ancora a corto di fiato e fatica quando deve ripiegare. 

Baselli 5,5: sui calci piazzati è sempre insidioso, lo dimostra anche questa sera mettendo nell’area di rigore del Lecce diversi palloni insidiosi. Non sempre è lucido quando invece la palla è in movimento. 

(dal 27’ Verdi 6: qualche buona giocata)

Berenguer 5: tra i peggiori in campo. Mazzarri gli rinnova la fiducia dopo la già non esaltante prova con l’Atalanta, impreziosita però da un gol importante, ma lo spagnolo non è in giornata e troppo spesso prende la decisione sbagliata quando ha la palla tra i piedi. 

(dal 1’ s.t. Zaza 6: decisamente meglio del compagno che sostituisce, molto vivace in attacco).

Belotti 6,5: è il migliore in campo nel Torino e non solo per il gol che realizza su rigore. Corre per tre, lotta, si sbatte, ma non viene seguito a dovere dai propri compagni di squadra. Con più Belotti in campo la partita sarebbe finita diversamente. 


All. Mazzarri 5: una delle peggiori prestazioni del Torino sotto la sua gestione. La squadra appare svuotata, senza stimoli, distratta. Eppure in palio c’erano tre punti importanti contro una squadra decisamente alla portata.