25
Dietro lo strappo tra il Torino e Sasa Lukic c'è un non rinnovo del contratto. Il club ha messo sul piatto una proposta, il giocatore ha detto no grazie. E ha espresso la sua volontà di andare via. Per questo non è stato convocato da Juric per la trasferta di Monza, e anche se la situazione dovesse risanarsi non è detto che la fascia da capitano tornerà sul suo braccio. 

IL MESSAGGIO - Il contratto di Lukic è in scadenza nel 2024, il giocatore è ambizioso e vorrebbe fare uno step nella sua carriera, ma nei prossimi giorni la società proverà a risanare la frattura insieme agli agenti del giocatore. Dopo gli addii di Pobega e Mandragora il Torino non vuole perdere un altro giocatore importante a centrocampo, il serbo potrebbe fare dietrofront e già qualche giorno fa è arrivato un primo segnale di conciliazione: tra i vari ringraziamenti per il suo 26° compleanno c'è anche quello al Torino, Lukic ha condiviso sul suo profilo Instagram un posto del club. 
LA ROMA - Sullo sfondo c'è la Roma, che dopo gli arrivi di Matic e Wijnaldum sta cercando un nuovo mediano per rinforzare il reparto. I giallorossi hanno alzato il pressing per il serbo, monitorano la situazione e sono pronti a inserirsi in caso di rottura totale con il Torino. A oggi però l'intenzione dei granata è quella di provare a ricucire la situazione ed evitare una cessione forzata, Juric l'ha lasciato fuori con il Monza e ora ci si aspetta un passo indietro da parte del giocatore. Se dovesse rientrare tutto, non è escluso che ci si possa risedere a tavolino per trattare il rinnovo.