84
Walter Mazzarri, allenatore del Torino, parla a Sky Sport dopo il ko contro i Wolves: "Siamo partiti un po' contratti, forse i ragazzi la sentivano in una maniera un po' particolare. La squadra ha fatto una buona partita contro una squadra molto forte, che ha nel contropiede l'arma migliore, con giocatori strutturati e forti fisicamente che in contropiede si esaltano. Siamo stati ingenui, errori difensivi che di solito non facciamo, non meritavamo comunque di perdere. Il 3-2 lascia tutto aperto, faremo una partita con meno apprensione e più sciolti". 

QUALITA' - "Differenze di qualità? Loro ne hanno tanta, hanno risorse incredibili, fanno mercato con giocatori di 40 milioni, è normale che abbiano qualità altissima. Io ci credo e voglio che la squadra ci creda con me, se giochiamo come sappiamo non è ancora finita". 

CONDIZIONE- "Sì vedeva sui raddoppi che stavano meglio, la condizione non è quella che hanno loro, hanno già fatto due partite, noi quest'anno ci siamo riuniti all'improvviso, sono arrivati in corsa giocatori come Lukic e Rincon. E' stato tutto un rincorrere. Ma sono alibi che non mi interessano. In fase difensiva potevamo essere meno passivi, si sono fatti degli errori. Fatto tanto possesso palla, i santoni vogliono il possesso palla, ma alla fine abbiamo perso...".

MERCATO - "Ne parla il presidente. Verdi? Iago è infortunato... Io parlo di chi ho". 

MEITE' E BERENGUER - "Dispiaciuti per la sostituzione? Stanno perdendo e sono dispiaciuti, che devono fare? E' normale che siano incazzati".