Commenta per primo
Quello di oggi è stato anche il giorno della presentazione in conferenza stampa di Dennis Praet. Ecco le parole del centrocampista arrivato al Torino dal Leicester: "Il mio ruolo? Posso fare sia il centrocampista che il trequartista. Anche nel Belgio giochiamo con il 3-4-2-1 e ho giocato anche in nazionale in tutti e due i ruoli. Sono flessibile, posso giocare in tutte e due queste posizioni".

Praet ha poi parlato di Juric e di Linetty, suo compagno di squadra anche ai tempi della Sampdoria: "Juric è un allenatore molto bravo, che gli piace giocare un calcio offensivo, con un pressing alto. Questi sono aspetti che mi sono piaciuti. Prima di venire qua al Toro ho parlato con Linetty che mi ha spiegato anche il gioco del mister, un gioco che mi piace davvero molto. Il mio rapporto con Linetty? Siamo buoni amici, ci siamo sempre tenuti in contatto. Quando il Toro mi ha cercato lo ho chiamato, l'ho sentito positivo per questa stagione, mi ha detto che è una squadra forte".

Sul Torino: "Il Toro è una grande squadra, quando giocavo alla Sampdoria ricordo che ogni avevamo difficoltà contro il Toro, era sempre difficile giocarci contro. I giocatori che sono qua sono molto forti, c'è la possibilità di fare molto bene in questa squadra ed è quello che vogliamo". 
Sulla trattativa dello scorso anno: "L'anno scorso non c'è mai stata una trattativa concreta perché io arrivassi al Toro, il Leicester non mi voleva far partire. Quest'anno era invece diverso, c'è stata questa possibilità e io volevo venire qua".

Su Belotti: "Belotti lo conosco, è un capitano vero. Abbiamo sentito anche allo stadio i tifosi che gli hanno fatto i cori. Non ho avuto ancora la fortuna di allenarmi con lui e di giocare con lui. Spero che insieme possiamo fare molto bene". 

Infine, Praet ha parlato anche degli obiettivi stagionali: "Gli obiettivi? Le ultime due stagioni il Toro non le ha fatte ai suoi livelli, ora dobbiamo trovare continuità e pensare partita dopo partita. Ma quest'anno penso che possiamo fare bene, con questo mister e questa squadra si può fare molto bene"