Commenta per primo

Almeno, questa volta, è evitata la Lazio. Il Torino Primavera si gioca lo Scudetto iniziando stasera la Final Eight (avversaria è l'Atalanta), e i biancocelesti, che hanno buttato fuori i granata ai quarti di finale nelle ultime due edizioni, sono già in campo. Per Moreno Longo potrebbe essere l'ultima partita in sella alla formazione giovanile, viste le tante richieste che può vantare il tecnico, ma in realtà si fa strada una conferma ancora per una stagione. Ci sono ovviamente riflessi sul mercato legati ai risultati.

In attacco, lo sfortunato Colombi si è fatto male e dovrà star fuori tre mesi: quasi certamente il prestito dall'Inter, arrivato nell'ambito dell'operazione-D'Ambrosio, non vedrà il riscatto da parte di Cairo; in campo, ballottaggio fra Pardini e Rosso. Il tridente sarà completato da Aramu e Gyasi: il primo potrebbe partire a titolo temporaneo per farsi le ossa altrove, il secondo lo farà sicuramente e non gli mancano estimatori (il FeralpiSalò si è già fatto avanti). Richieste sono giunte pure per il terzino Barreca, mentre per tutti gli altri si discuterà quando sarà finita la stagione. Cioè, si augura Longo, non già domani mattina.