5

Dopo la sconfitta con la Juventus, a Sky parla Giampiero Ventura, allenatore del Torino: "C'erano due squadre con valenze diverse: dal punto di vista tattico, l'anno scorso, per come eravamp schierati, potevamo fare una partita aggressiva. Quest'anno siamo strutturati diversamenti e, non aver concesso tiri in porta fino al 20' della rirpesa, vuol dire che sotto l'aspetto della chiusura degli spazi abbiamo fatto bene". 

"Potevamo fare meglio in fase offensiva - spiega il tecnico dei granata - ma contro avevamo una difesa con una personalita', serenita' e qualita' diversi. La Juve? Di quelle che abbiamo incontrato, e' la squadra migliore. Stiamo parlando di una squadra che ha vinto lo scudetto per due anni consecutivi e che continua ad essere tra le piu' forti. Noi avremmo dovuto o cambiare tutto o leggere la situazione, cosa che ci era riuscita sino al gol". 

Sul gol di Pogba viziato da un fuorigioco di Tevez: "Vedevo che i miei protestavano, spero non sia irregolare, senno' e' un'altra situazione difficile da commentare. Non si puo' cancellare quanto fatto sinora, avessimo 11-12 punti invece di 8, nessuno avrebbe nulla da ridire. Bisogna avere l'umilta' di sapere chi siamo, il nostro campionato sara' diverso da quello dei bianconeri".

Poi, sul sito ufficiale del club granata, Ventura aggiunge: "L'episodio del gol della Juve ci penalizza dato che è evidente a tutti il fuorigioco di Tevez e purtroppo si va ad addizionare a quanto di clamoroso abbiamo subìto a Bergamo e con il Milan. Continuo a sostenere che abbiamo otto punti in classifica ma ne meriteremmo molti in più. Il cambio nell'intervallo? Rodriguez è stato costretto ad uscire in seguito ad un problema al flessore e il suo sostituto naturale, Bovo, ha avuto un problema simile nel riscaldamento. Sono dunque stato costretto a far scalare Darmian e far entrare Masiello".

 

Get Adobe Flash player