Commenta per primo
L'allenatore del Torino, Giampiero Ventura ha dichiarato dopo la vittoria per 3-1 in rimonta nel posticipo di campionato a Verona: "Non importa cosa ho detto nello spogliatoio a fine primo tempo, ma quello che hanno fatto i giocatori. L'importante è stato fare gol subito a inizio ripresa, poi siamo stati bravi a sfruttare gli spazi. Abbiamo giocato una buona partita con personalità su un campo difficile e contro una squadra in salute, creando tanto e subendo poco. Stiamo diventando sempre più squadra, nonostante qualche calo di tensione come quello di domenica scorsa. Stasera non dovevamo dare risposte a nessuno, forse solo a noi stessi e sono arrivate risposte importanti". 

"Cerci non era arrabbiato per la sostituzione, ma per non aver finalizzato un paio di contropiedi. Voleva fare una doppietta, ma è stato determinante lo stesso. Immobile veniva da un'annata non buona al Genoa, dove ha sofferto un po'. Doveva essere messo in condizione di esprimersi al meglio. Al di là dei gol, sta crescendo in maniera importante diventando un attaccante che fa reparto. Non vogliamo pensare al derby con la Juve perché incontriamo la squadra più forte del campionato, quindi meno ci pensiamo e meglio è". 
 
Get Adobe Flash player