Commenta per primo
Un'impresa: è quella che servirà al Torino per uscire con almeno un punto dal Maradona contro un Napoli che in campionato è finora stato perfetto, vincendo contro tutti, Juventus compresa. Eppure sperare di poter strappare almeno un pareggio si può: la garanzia è Ivan Juric. I tifosi partenopei quel Napoli-Verona dello scorso anno lo ricordano bene, anche in quel caso sembrava non esserci storia, con Insigne e compagni che erano in un buon momento di forma e avevano mille motivazioni per vincere: eppure la partita finì 1-1, con il Napoli che disse addio alla qualificazione alla Champions League. 

Ivan Juric, lo ha dimostrato anche in questi primi mesi al Torino, non è tipo da partire già sconfitto, conosce le insidie che ogni gara nasconde ma le affronta a viso aperto e a volte (sarebbe meglio dire spesso, visti gli ultimi due anni e mezzo) riesce anche a superarle. Sa come motivare i suoi giocatori, come sopperire alle lacune tecniche e ridurre il gap qualitativo con gli avversari (basti pensare alle prestazioni contro Atala​nta e Lazio). 

Miglior garanzia di Juric in questo momento non ci potrebbe essere. Sarà dura, certo, ma sarà anche importante uscire a testa alta dal Maradona per lasciarsi alle spalle la sconfitta nel derby prima della pausa del campionato per non rischiare di cadere, per il terzo anno di fila, in quello stesso tunnel di negatività che hanno portato a due campionati da brividi, vissuti con l’acqua alla gola e il rischio concreto di retrocedere in serie B.