6
Davide Moscardelli, ex attaccante di Bologna e Chievo, è tifosissimo della Roma come ha detto più volte. Ed è stato lo sfortunato protagonista di uno scherzo de “Le Iene”: un finto Totti  (la voce era dell’imitatore Butinar) ha fatto finta di voler organizzare la partita d’addio di Moscardelli.  Francesco  vuole prendere in mano la situazione e chiamare compagni ed ex calciatori per organizzare una grande partita, addirittura allo stadio Olimpico. Moscardelli è al settimo cielo e non sta più nella pelle: “Devo fare un gol sotto la Sud con la maglia della Roma, con lui che mi passa la palla”, dice sognante alla moglie che è accanto a lui. A tal punto da snobbare l'amico Sorrentino che fa finta di chiamarlo molto dispiaciuto perché al suo posto ci saranno Buffon e Pagliuca. Il finto Totti decide di andare a casa Moscardelli. L’attaccante si prepara perché l’appuntamento è di quelli importanti, ma una una volta sentito il clacson fuori dalla villa esce in giardino e non trova Totti ma… gli inviati delle Iene. Moscardelli resta di sasso, non riuscendo a pronunciare neanche una parola per la disperazione.