4
Accantonato ormai qualsiasi obiettivo stagionale (fuori dalle coppe, già sicuro della Champions l'anno prossimo) il Napoli pone le basi per il rinnovamento dell'organico in vista della prossima stagione. Particolarmente calde sono le corsie laterali, con un viavai di terzini all'orizzonte. A sinistra, è lotta tra Faouzi Ghoulam e Mario Rui per la permanenza. Più probabile che lascerà l'ex Spezia, ma è da valutare anche la tenuta fisica di un Ghoulam che nelle ultime due stagioni è stato a mezzo servizio a causa dei ripetuti problemi al ginocchio destro. A destra è possibile la partenza di Elseid Hysaj, mentre è destinato a rimanere Kevin Malcuit, che quest'anno ha scalato le gerarchie di mister Ancelotti. Quello che appare sicuro è che il direttore sportivo Giuntoli sta lavorando a diversi profili su entrambe le fasce.

A SINISTRA - Sulla corsia mancina le alternative sono addirittura 4. Il classe '95 Alejandro Grimaldo del Benfica, talentuoso canterano del Barcellona esploso in Portogallo grazie alla sua importante propensione offensiva. Tuttavia è anche nei radar della Juventus (è gestito dal super-procuratore Jorge Mendes, lo stesso di Cancelo e Cristiano Ronaldo) e la pista si è raffreddata nelle ultime settimane. Nel mirino del Napoli c'è pure un coetaneo di Grimaldo: Ferland Mendy del Lione, esterno di gran fisicità e spinta, che ha estimatori anche in Spagna. Per entrambi, le cifre superano i 30 milioni di euro. Altrimenti, per spendere meno, il club partenopeo può pescare in Serie A: le opzioni più accreditate sono Timothy Castagne dell'Atalanta, a suo agio sia a sinistra che a destra, e Cristiano Biraghi della Fiorentina, stabilmente nel giro della Nazionale.
A DESTRA - Pure a destra il Napoli sta tentando l'assalto a un giocatore di caratura internazionale: Kieran Trippier, classe 1990, di proprietà del Tottenham. Fulgido prodotto del calcio inglese, punto fermo degli Spurs e reduce da un 4° posto ai Mondiali con la nazionale del CT Southgate, garantisce qualità a tutta fascia aggiungendovi l'abilità nei calci di punizione. La sua valutazione è di 35 milioni, e c'è la concorrenza del Manchester United. Trippier è la priorità, ma l'alternativa parla italiano: Manuel Lazzari della SPAL, 25 anni, capace di sfornare 9 assist in questo campionato. Il club di De Laurentiis è forte su di lui già da gennaio (la cifra per acquistarlo si avvicina ai 20 milioni) ma non avendo portato l'affondo decisivo si sono inserite altre squadre di Serie A come la Lazio e soprattutto il Torino, che sta effettuando un pressing sempre crescente sull'esterno 25enne.