5
Formalmente è tutto fatto. Hamed Junior Traoré è stato ufficializzato come un nuovo giocatore della Fiorentina il 16 gennaio, dopo aver svolto le visite mediche e i convenevoli di rito. Il contratto non è ancora stato depositato in Lega e le ultime due panchine - non scende in campo dal 7 febbraio - avevano fatto discutere. Il calciatore è attualmente in prestito all'Empoli fino al termine della stagione, dopo che Corvino ha deciso di lasciarlo in azzurro, acquistandolo per l'estate.
RETROSCENA - L'indiscrezione trapelata nella giornata di ieri e confermata quest'oggi da La Nazione aveva annunciato dei sospetti, adesso si è passati alla realtà dei fatti: il ragazzo dovrà sottoporsi ad alcuni esami cardiologici per approfondire una cardiomiopatia aritmogena. Proprio durante le visite mediche effettuate lo scorso gennaio - qui documentate - sono emerse anomalie nel tracciato degli elettrocardiogrammi sotto sforzo e, come come previsto dai protocolli cardiologici per il giudizio di idoneità allo sport agonistico Cocis 2017, l'ivoriano dovrà sottoporsi ad analisi per scongiurare una cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro. Questo il motivo dei rallentamenti: è stato preso tempo e si vuole eliminare qualsiasi dubbio.
 
COME DAVIDE - Mentre si avvicina il triste anniversario della scomparsa di Davide Astori - colpito anch'egli da un'aritmia maligna scatenata dalla malattia che, silenziosa, ha attaccato il suo cuore - e Firenze si prepara a ricordarlo, la Fiorentina è nuovamente toccata nel profondo da problematiche cardiache. Il professor Pietro Amedeo Modesti, nuovo capo della Medicina dello Sport di Careggi, vuole vederci chiaro. Il centrocampista ha un certificato di idoneità sportiva valido per quattro mesi, una durata inferiore a quello di un anno che viene dato in assenza di sintomi e segni clinici.

LE SOCIETÀ -  Il giocatore era seguito da tante squadre e, se la trattativa con la Fiorentina dovesse saltare, il prezzo di 12 milioni di euro non spaventerebbe le concorrenti, Inter e Roma in primis. Anche l'entourage di Traoré si professa sereno e pure a Firenze regna la tranquillità. La posizione della società dei Della Valle è chiara: accertamenti per scrupolo indetti dall'Empoli, a luglio sarà tutto come da programma. Alle ore 14:10 è arrivata la smentita dell'Empoli FC: «Il calciatore Hamed Junior Traore, tesserato per la società Empoli F.C. e la stessa società smentiscono fermamente la notizia pubblicata questa mattina dal quotidiano La Nazione, secondo cui c’è il sospetto che il calciatore soffra di una grave anomalia cardiaca che può avere esito fatale. Empoli F.C. ha sempre scrupolosamente seguito i più rigorosi protocolli medici e il calciatore ha sempre chiesto ed ottenuto regolare certificazione della propria idoneità agonistica. Al solo fine di creare allarme, l’autrice dell’articolo accosta il signor Traore ai casi di calciatori che purtroppo sono stati vittime di tragedie fatali in campo, senza curarsi delle irreparabili conseguenze di tale imprudente e sconsiderata condotta. Il signor Traorè e Empoli F.C. hanno già conferito incarico ai propri legali di fiducia di procedere in tutte le sedi e nei confronti di tutti i soggetti che fossero ritenuti responsabili dell’illecita divulgazione di notizie sullo stato di salute che sono infondate oltre che gravemente lesive dell’immagine professionale e della privacy del signor Traorè». I contratti relativi al trasferimento di Traoré non sono ancora stati depositati, al contrario dei documenti relativi al passaggio di Rasmussen. E si aspettano i risultati.