Commenta per primo

Un gol dell'attaccante classe '93 Doudou Mangni regala all'Atalanta la vittoria nel derby contro l'AlbinoLeffe, nella prima giornata del Trofeo Dossena. Esordio sulla panchina della Primavera nerazzurra per Fabio Gallo, che sostituisce Bonacina, erede di Zeman al Foggia. Assenti alcuni dei protagonisti del recente campionato Primavera: nell'Atalanta mancano i big Minotti, Gatto, De Leidi, mentre tra le fila dell'AlbinoLeffe non c'è Valoti, in procinto di passare al Milan. Campo reso scivoloso dalla pioggia scesa su Bergamo e dintorni nel tardo pomeriggio, ma la cornice di pubblico è comunque buona. Gallo deve rinunciare in extremis a Villanova, ko nel riscaldamento. La prima palla gol è dell'AlbinoLeffe, al 9', pericoloso con Piccinini, ma il riflesso di Facheris è ottimo. La risposta atalantina è al 22' con la bella conclusione volante di Marcarini, imbeccato perfettamente da Agazzi, che trova però la decisiva risposta di Chimini. Il gol è nell'aria, e arriva al 34': azione in verticale sull'asse Agazzi-Pandiani, con quest'ultimo che mette la palla al centro, dove Mangni, tutto solo, non può far altro che trafiggere il portiere seriano. La reazione dei seriani non riesce però ad avere effetti concreti. Si va a riposo sull'1-0. Nella ripresa l'AlbinoLeffe prova a ribaltare il risultato, ma la difesa atalantina è sempre attenta. Anzi, è ancora l'Atalanta ad andare vicina al gol, ancora con Mangni che, all'8', impegna Chimini con una conclusione da fuori. Sul finire di match cresce l'AlbinoLeffe, che si rende pericoloso con Carminati e, soprattutto, con la doppia occasione di Belotti tra il 28' e il 29'. L'ultimo brivido del match lo offre ancora Mangni, al 39': l'attaccante dell'Atalanta si beve due avversari, entra in area e, solo davanti al portiere avversario, scheggia il palo.

ATALANTA

L'allenatore dell'Atalanta, Fabio Gallo: 'Emozione per l'esordio? No, ma fa certamente piacere essere stato scelto dalla società per questo ruolo. E' un nuovo percorso che inizia, ringrazio la società di avermi dato la possibilità di iniziare già oggi. Sono contento per la partita, anche perché abbiamo portato una squadra quasi sperimentale, con giocatori della Primavera, della Berretti e degli Allievi. Bonacina? Ha tutto per fare bene a Foggia, è un tecnico giovane e preparato, inoltre lavorerà anche con qualche giovane dei nostri. Il modulo? Siamo partiti con un 4-3-1-2, nella ripresa siamo passati al 4-3-3'.

ALBINOLEFFE

Il centrocampista dell'AlbinoLeffe, Enrico Di Cesare: 'Purtroppo è arrivata una sconfitta: abbiamo faticato sotto porta, come spesso capitato in questa stagione, in cui abbiamo faticato ad andare in gol e abbiamo pagato le conseguenza. Il mio bilancio stagionale? Sono un '94, ma ho fatto 4-5 presenze con la Primavera, diverse panchine e sono anche stato convocato in Prima squadra. Non posso che dirmi soddisfatto della mia stagione con l'AlbinoLeffe'.