5
Il mondo del calcio e nello specifico il Teramo - società iscritta al girone B del campionato di Serie C - tremano dopo la notizia dell'arresto dei fratelli Mario e Davide Ciaccia (foto da ilcentro.it), diventati recentemente azionisti di maggioranza della società abruzzese. Nell'ambito di una vasta operazione condotta dalla Guardia di Finanza - su impulso della Procura della Repubblica di Roma - diverse persone, tra cui i Ciaccia, sono finite nel registro degli indagati con l'accusa di aver beneficiato indebitamente del bonus governativo per imprenditori e commercianti in difficoltà a causa del Covid (bonus 110). I due fratelli, attualmente in stato di fermo, avrebbero lucrato per una cifra vicina ai 100 milioni di euro attraverso una serie di società gestite da prestanomi ma riconducibili a loro.

Le Fiamme Gialle hanno così provveduto al sequestro, tra le altre, della società Crescita Italia e anche del 60% delle quote del Teramo Calcio; l'accusa formulata nei confronti dei due imprenditori capitolini è di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato. I fratelli Ciaccia non sono nuovi a vicende di natura giudiziaria, essendo stati coinvolti in passato in indagini per bancarotta fraudolenta in un crac del valore di circa 110milioni di euro; Mario è stato inoltre protagonista delle cronache rosa, essendo stato fino a poco tempo fa il compagno della nota soubrette Manuela Arcuri.