Non sta andando come sperato l'avventura turca di Alessio Cerci e Thomas Heurtaux. I due giocatori, passati la scorsa estate all'Ankaragucu, stanno vivendo un incubo. Dal primo febbraio entrambi sono stati messi fuori rosa, si allenano da soli e non ricevono neanche lo stipendio. Il club ha fatto sapere all'ex attaccante di Roma, Torino e Milan - presentato in stile "Padrino" qualche mese fa - e all'ex difensore di Udinese e Verona di non avere più la possibilità di versare loro l'ingaggio accordato al momento della firma del contratto.