65
Caro Leo Turrini, ma non è che tra Hamilton e Verstappen finirà malissimo?
“Il rischio c’è. Già oggi a Monza ci ha messo una mano il buon Dio, sotto forma di Halo, lo strumento che ha protetto la testa di Lewis. Ma così non si può andare avanti”.

Stanno esagerando?
“Esatto! Nell’episodio alla Variante né Verstappen né il campione in carica sono esenti da responsabilità, secondo me”.

Concorso di colpa?
“Quasi, anche se l’olandese a mio parere ha commesso un durissimo fallo di reazione di front alla provocazione di Hamilton. Ma il problema è un altro”.

Sentiamo.
“Quei due si detestano, al di là delle apparenze. L’incidente di Silverstone, che di fatto a Lewis costò niente, perché vinse la corsa con il collega all’ospedale, ha deteriorato irrimediabilmente i rapporti”.

Verstappen e Hamilton come Senna e Prost, trenta anni dopo.
“Ci sta l’accostamento ma io con Ayrton e Alain c’ero, erano due animali in pista, ma io sospetto fossero umanamente più intelligenti di Max e di Lewis. O forse no, è la nostalgia che mi fa parlare così “.

A proposito di nostalgia: era dal Canada 2010 che la McLaren non faceva doppietta.
“Ricciardo è un bel personaggio e ha riscattato una stagione difficile. E Norris ha tutto per diventare un fuoriclasse”.
Così la Ferrari ha perso anche il terzo posto tra i costruttori…
“A Monza per far trionfare la Rossa dovevano ritirarsi altre macchine, cosa vuoi che ti dica”.

Cosa preoccuperà di più John Elkann, la Ferrari o la Juve?
“Passiamo alla prossima domanda”.

Su, dai.
“Beh, la Rossa sta messa in un certo modo ormai da tempo. In tre anni da presidente, Elkann ha festeggiato appena cinque vittorie, quindi non c’è da stupirsi”.

Invece i bianconeri…
“Che Allegri potesse raccogliere un punto in tre giornate credo non osasse immaginarlo nemmeno Pirlo. Ma lasciami aggiungere una cosa”.

Prego.
“Dato che a suo tempo Ceferin e Infantino, i numeri uno di UEFA e FIFA, sono stati celebrati manco fossero Garibaldi e Mazzini per essersi opposti alla Superlega, ecco, io vorrei sapere se è normale che la Juve, ma non solo la Juve!, rimanga senza mezza squadra per via delle qualificazioni mondiali. Tutto questo non è serio e quindi ci andrei piano con i giudizi, anche a proposito della partita di Napoli…”.

di Daniela Bertoni