37

23.30 - C'è grande soddisfazione in casa Mediaset per le decisioni prese dalla lega calcio in merito ai diritti TV. La società ha infatti confermato come l'accordo garantisca la libertà di scelta per tutti i consumatori italiani.

Ecco il comunicato Mediaset:

Mediaset esprime grande soddisfazione per la conclusione equilibrata dell’assegnazione dei diritti di Serie A 2015-2018. I principi cardine della concorrenza sono stati ristabiliti e tutti i consumatori italiani avranno ancora la libertà di scelta sia editoriale sia di prezzo per la visione dei match del campionato di Serie A. 
Mediaset Premium assicurerà ai telespettatori del digitale terrestre le 248 partite in diretta delle otto principali squadre italiane, oltre alla Diretta Premium dai campi e agli highlights di tutti gli incontri.
Nel triennio 2015-2018 l’offerta di Mediaset Premium aggiungerà al meglio della Serie A anche tutta la Champions League in esclusiva assoluta su tutte le piattaforme. Un’offerta calcistica senza paragoni.
In sintesi: il calcio è Premium.

23.00 - E' fatta, la lega ha ufficializzato la cessione dei diritti televisivi del trienno 2015-2018. Come da previsioni a Sky, che aveva presentato l'offerta più alta di 357 milioni di euro, è andato il pacchetto A. Mediaset, invece, si è aggiudicata i pacchetti B e D (per una cifra di 280 e 306 milioni rispettivamente). Non sono stati assegnati e per loro verrà riaperta un nuovo bando i pacchetti C ed E.

Ecco le parole del presidente della Lega Calcio, Mario Beretta: "La delibera tiene conto di una valorizzazione dei ricavi, ma tiene conto anche dell'interesse degli utenti e dei consumatori valorizzando gli operatori consolidati per le due piattaforme. C'è stato un approfondimento legale importante e il lavoro è stato molto perchè dovevamo trovare la giusta condivisione, ma alla fine è stato trovato un punto di accordo. Le esigenze di tutti i soggetti sono state tutelate, in particolare quelle dei tifosi che sono i nostri principali interlocutori. La delibera ha avuto 22 voti favorevoli e 1 astenuto (la Fiorentina, ndr)". 

12.52 - I presidenti delle 20 società di serie A, riuniti in Lega Calcio, hanno rinviato alla mezzanotte di oggi il termine per la decisione sui diritti televisivi del triennio 2015-2018. E' un chiaro segnale della volontà di far arrivare a un accordo le due 'contendenti' Mediaset e Sky su come spartirsi la torta da oltre 1 miliardo di euro. Secondo l'agenzia di stampa Adnkronos, ci sarebbe un accordo di massima: l'intera Serie A sarà trasmessa su Sky e le 8 grandi squadre anche su Mediaset

In caso di fumata nera, passerà la linea dell'advisor Infront: a Mediaset il lotto A (le migliori 8 squadre per il satellite) nonostante un'offerta inferiore (350 milioni contro 357) e D (diritti esclusivi per le altre 12 squadre di serie A per 300 milioni all'anno); a Sky il pacchetto B (le migliori 8 squadre per il digitale terrestre) per 422 milioni all'anno. Intanto la pay-tv di Murdoch cambia il decoder per facilitare la visione del digitale terrestre.