Commenta per primo

UDINESE-VICENZA 5-1

 

MARCATORI: 10'pt Lazzari, 21'pt Nico Lopez, 28'pt Widmer, 29'pt Malivojevic, 32' Nico Lopez, 37' Bruno Fernandes

 

UDINESE: Benussi (34'st Perisan); Widmer, Siku (1'st Neuton), Bubnjic, Douglas; Pinzi (1'st Jadson), Mlinar, Lazzari (1'st Merkel); Nico Lopez, Zielinski; Muriel (24'pt Bruno Fernandes). Allenatore: Guidolin.

 

VICENZA: Ravaglia (1'st Alfonso); Vinci (1'st Mustacchio), Camisa (1'st Puglisi), El Hasni (1'st Pisano), D'Elia (1'st Giani), Corticchia (1'st Cinelli), Castiglia (1'st Palma); Malivojevic (1'st Filippi), Giacomelli (1'st Sbrissa), Tulli (25'st Youssou), Tiribocchi (1'st Di Matteo). Allenatore: Lopez.

 

ARBITRO: Ros di Pordenone. Assistenti: Lipizer e Bassutti.

 

UDINE - L'amichevole infrasettimanale contro il Vicenza, giocata nemmeno 24 ore dopo Udinese-Genoa, si apre con una botta centrale di Nico Lopez che sfrutta un retropassaggio sbagliato della retroguardia vicentina, ma Ravaglia si oppone alla conclusione dell'uruguaiano. Al 7' minuto Muriel ha l'occasione per sbloccare il risultato, ma il colombiano fa cilecca da pochi passi. Lazzari non perdona tre giri di lancette più tardi sfruttando l'ottimo spunto di Mlinar che libera l'ex atalantino davanti al portiere vicentino. Il raddoppio porta la firma di Nico Lopez e arriva dopo 21 minuti con una conclusione mancina dal limite dell'area su cui Ravaglia non può fare davvero nulla. Al 28'pt Widmer raccoglie una corta respinta di Ravaglia sul colpo di testa a botta sicura di Lazzari per insaccare, con un tap-in comodo comodo la rete del 3-0. Passano pochi secondi e Malivojevic approfitta di un'incomprensione tra Douglas e Benussi per depositare in rete la sfera che accorcia le distanze. Ci pensa Nico Lopez, però, a riaprire la forbice: l'attaccante sudamericano si invola in perfetta solitudine verso il portiere avversario per scavalcarlo con un delizioso pallonetto. Un sinistro a incrociare di Tulli costringe Benussi a distendersi in tutta la sua lunghezza per respingere il pallone con la mano aperta, ma l'Udinese non si ferma e grazie alla qualità di Bruno Fernandes sale a quota cinque dopo 37 minuti: il tiro del portoghese non sembra irresistibile ma ha una precisione chirurgica che non lascia scampo al numero uno biancorosso. 

La ripresa si apre con un Vicenza diverso negli uomini e nello spirito. Lopez cambia dieci undicesimi, mentre tra i bianconeri si vedono i volti nuovi di Merkel, Jadson e Piccoli. La prima conclusione pericolosa viene portata da Bruno Fernandes dopo 17 minuti e termina alta sopra la traversa. Alla mezzora la risposta di piede Benussi sulla botta sicura di Filippi è superlativa. I ritmi non sono quelli della prima frazione e la gara termina senza ulteriori sussulti.