Commenta per primo

La Procura Federale ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale il socio e patron dell’Udinese Gianpaolo Pozzo “per aver espresso pubblicamente, travalicando i limiti di un legittimo diritto di critica, giudizi e rilievi lesivi della persona del Sig. Doveri, arbitro della gara Chievo Verona-Udinese dell’11/11/2012, rilasciando le dichiarazioni con le quali ha affermato, fra l’altro, che in conseguenza del comportamento del medesimo direttore di gara la Società Udinese Calcio S.p.A. non avrebbe mai avuto alcuna possibilità di vincere, così adombrando che la direzione di gara fosse preordinata negativamente nei confronti della sua società e così esprimendo pubblicamente giudizi lesivi nei confronti della reputazione di organismi operanti nell’ambito della Figc”. Deferita a titolo di responsabilità oggettiva l’Udinese.