Il tecnico dell'Udinese Francesco Guidolin parla ai microfoni di Sky dopo la vittoria con il Chievo: "E' un momento magico che sta durando. E proviamo a farlo durare più a lungo possibile". 
 
"Nel primo tempo non andavamo al ritmo nostro, comunque complimenti al Chievo - aggiunge il tecnico friulano -. Nella ripresa abbiamo fatto la partita che volevamo, meritando la vittoria. Dobbiamo vivere il nostro presente con grande serenità e gioia. La classifica è stupenda, il momento è straordinario. Vedremo quanto durerà. Stiamo integrando dei giovani che spezzone dopo spezzone acquisiscono maturità e personalità. Mi riferisco a Ekstrand e Abdi. Oggi ci mancavano diversi giocatori. Abbiamo bisogno di un gruppo più numeroso. Speriamo di continuare così. Domani? Guarderò Chelsea-Manchester City... Dobbiamo andare forte, altrimenti non siamo competitivi. La società? Lo scorso anno mi sono sentito tutelato dopo aver perso quattro partite. Questo ad un allenatore capita poche volte. Ora avremmo bisogno del nostro nuovo stadio, speriamo che quando ci sarà ci possa essere ancora un'Udinese protagonista. Denis? Sono contento per lui, è un ragazzo che merita. Ma sono contento anche per Di Natale, che è molto bravo pure di testa".