Igor Tudor, allenatore dell'Udinese, ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta contro la Roma: "La nostra sconfitta è frutto della bravura della Roma, complimenti a loro. Siamo venuti con i nostri mezzi per provare a strappare qualcosa, a volte abbiamo fatto vedere cose interessanti, altre volte la Roma ci ha schiacciati. Mi spiace per il gol concesso in modo strano, i giocatori si sono fermati. Sono fiducioso, bisogna essere fiduciosi, siamo partiti bene con questi sette punti, mercoledì abbiamo la Lazio e poi giocheremo una gara molto importante in casa con il Sassuolo. L'errore di Samir? Non ho ancora parlato con lui, la giustificazione non c'è, devi comunque giocar e poi aspettare l'arbitro, quando c'è un pericolo devi continuare a giocare. Non si fosse fermato, sarebbe stato su Dzeko nell'occasione del gol. Bisogna migliorare anche su queste cose, è questione di concentrazione. Può capitare, ma dispiace perdere così. Se voglio fare qualcosa ho bisogno di un mesetto di lavoro, ma non c'è tempo e bisogna adattarsi. Non mi piace guardare e fare classifiche, mi concentro su cosa posso cambiare della mia squadra. La Spal è stata brava, è un momento in cui la Juve ha già vinto, è questione di fortuna: se li prendi prima sono zero punti. Guardiamo a noi stessi, cresciamo e miglioriamo, questo conta".