Il mercato di riparazione entra nel vivo anche per i bianconeri che, dopo un lento avvio iniziale, sembrano essere in questo momento attivi su più fronti: dopo aver ufficializzato Okaka e Zeegelaar dal Watford, i friulani continuano i contatti con il Genoa, stavolta per Lapadula (in prestito, con la stessa formula che ha visto Pezzella passare in rossoblù). L’attaccante ha indicato Udine come destinazione preferita, allontanando così le proposte di Empoli e Spal; l’operazione si può concludere e dipende ora solo dalla volontà del ds Pradè e di tutta la proprietà.  

In uscita Scuffet piace al Kasimpasa (militante in Süper Lig), ma i bianconeri vogliono prima assicurarsi una sicura titolarità del portiere friulano in Turchia. Coulibaly pare essere destinato in Serie B, mentre continua il corteggiamento dell’Inter per De Paul. I nerazzurri offrirebbero ben 4 contropartite per cercare di abbassare il prezzo, vista la richiesta di 25 milioni da parte della famiglia Pozzo.

Nel frattempo il Torino ha chiesto informazioni su Fofana e Larsen, possibili trattative per il mercato estivo: con i granata si parla anche di Parigini (che arriverebbe in bianconero), con la possibilità di inserire nell’operazione anche Pereyra, di proprietà del Watford, che si trasferirebbe alla corte di Mazzarri dopo aver già vissuto insieme l’esperienza inglese.

Machis potrebbe essere girato in prestito (si vocifera un interessamento del Godoy Cruz, club argentino), per Barak c’è la proposta semestrale del Parma che gli garantirebbe più spazio e minutaggio, mentre Vizeu è stato ceduto al Gremio fino al 2020.

Per quanto riguarda i movimenti in entrata, oltre al sopracitato centravanti del Grifone, continua a piacere Zukanovic, ma la Spal in questo momento sembra essere in vantaggio per assicurarsi il difensore bosniaco.
Interessa anche Schiattarella: dopo la complicata trattativa con il Frosinone, infatti, i friulani si sono inseriti e sono pronti ad offrire un contratto al centrocampista napoletano.

Sono questi i due reparti che l’Udinese deve completare, acquistando possibilmente un centrale con esperienza e un mediano dotato di grande corsa, capace anche di costruire il gioco. Dopo aver sfoltito la rosa, quindi, arriveranno quasi sicuramente altri due nuovi innesti, per rinforzare la squadra e migliorare la situazione in classifica.