Commenta per primo

Le perdite del calcio europeo hanno toccato la cifra astronomica di 1,7 miliardi di euro nel 2011 e gli ingaggi continuano a crescere. Sono alcuni dei dati piu' significativi contenuti nella 'Quinta relazione sulle licenze per club' diffusa dalla Uefa dopo l'analisi, basata su oltre 3.000 comunicati finanziari, relativa a 679 club delle 53 federazioni affiliate. L'organismo presieduto da Michel Platini ha reso noto, in particolare, che le perdite complessive si sono triplicate tra il 2007 e il 2011: da 0,6 miliardi di euro si e' passati a 1,7 miliardi.