La Uefa, con un comunicato ufficiale, ha aggiornato le situazioni dei club che erano in regime di Fair Play Finanziario, Roma e Inter comprese (la prima ha centrato gli obiettivi ed è fuori dal settlement agreement, confermato invece per la seconda). C'era attesa, invece, per capire quella che è la situazione del Paris Saint-Germain. La Camera Investigativa del CFCB ha chiuso l'indagine riguardante il Paris Saint-Germain. 

LE CONSEGUENZE - Sono stati controllati i contratti di trasferimento del club parigino ed è estato confermano che tutte le operazioni erano in linea con il regolamento Uefa e con il Fair Play Finanziario. Inoltre, la Camera Investigativa ha concluso che, grazie ai contratti di sponsorizzazione del club, il pareggio di bilancio rimane accettabile per gli esercizi finanziari del 2015, 2016 e 2017. Per il club parigino sono state decisive le sponsorship con Qatar National Bank, Ooredoo, beIN Sports, Qatar Tourism Authority e Aspetar, ma il Psg resta comunque legato ai paletti del FFP (non superare i 30 milioni di deficit per le ultime tre stagioni) e dovrà lo stesso vendere per 60 milioni di euro entro il 30 giugno. Per quanto riguarda l'impatto finanziario della campagna acquisti partita dall'estate del 2017 e il pareggio di bilancio del 2018 saranno sotto stretta osservazione e saranno esaminate approfonditamente nelle prossime settimane.