112
Ricorso respinto. Il Collegio di Garanzia del Coni non ha accolto la richiesta della Lazio, che chiedeva la vittoria per 3-0 a tavolino contro il Torino dopo la sfida non disputata lo scorso 2 marzo a causa di diversi casi di positività al Covid nella rosa granata. La gara, come disposto dalla Lega Serie A, verrà giocata il 18 maggio alle ore 20.30.

LA SENTENZA - "Nel giudizio iscritto al R.G. ricorsi n. 47/2021, presentato, in data 14 aprile 2021, dalla S.S. Lazio S.p.a. contro il Torino F.C. S.p.a. per la riforma della sentenza n. 132/CSA/2020-2021, emessa dalla Corte Sportiva di Appello della FIGC, Sezione Prima, in data 30 marzo 2021, con la quale è stato respinto il reclamo proposto dalla società ricorrente avverso il provvedimento del Giudice Sportivo di Serie A, assunto in data 12 marzo 2021, pubblicato con il Comunicato Ufficiale n. 218, con il quale, a scioglimento della riserva di cui al Comunicato del 4 marzo 2021, si è deliberato di "non applicare alla soc. Torino le sanzioni previsti dell'art. 53 NOIF per la mancata disputa della gara con la società Lazio, rimettendo alla Lega Serie A i provvedimenti organizzativi necessari relativi alla disputa della gara". Respinge il ricorso principale presentato dalla società S.S. Lazio S.p.a.. Dichiara inammissibile il ricorso incidentale presentato dalla società Torino F.C. S.p.a.".