Commenta per primo

Cesare Prandelli è l'uomo giusto per la Nazionale. Lo sostiene Renzo Ulivieri, presidente dell'AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio) ai microfoni di Calciomercato.com: "Direi che si tratta di una scelta azzeccata, per capacità e personalità. Per guidare la Nazionale occorre un ct che abbia una personalità pacata e lui ce l'ha".

Come è stato comunicato ufficialmente ieri dalla Figc, Prandelli assumerà la carica di ct dopo Sudafrica 2010, sulla base di un contratto quadriennale: "E' stata ravvisata questa necessità, che condivido - spiega Ulivieri -. La necessità di un rinnovamento e quindi l'esigenza di avere un ct che possa lavorare sul lungo periodo. Prandelli è un allenatore avveduto e pacato, sia sul piano della personalità che dal punto di vista tattico. E' la persona giusta".

Da un tecnico all'altro, il presidente dell'Assoallenatori saluta così José Mourinho, che oggi è stato presentato ufficialmente dal Real Madrid: "Credo che in Italia abbia imparato molto dal punto di vista tattico. Da noi si è trovato bene, anche perché lui è molto 'italiano' dal punto di vista calcistico. Cosa lascia di positivo al calcio italiano? Mah, noi eravamo abituati a utilizzare troppe frasi fatte nel parlare di calcio, invece lui ha parlato chiaro nei due anni in cui è stato qui, in modo diretto. E ora anche noi, grazie anche a lui, forse abbiamo ricominciato a parlare un po' più chiaramente".