45
Torna l'appuntamento di Calciomercato.comun cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è su Zlatan Ibrahimovic, il Milan e l'importanza di Rafael Leao. 

Ascolta "Ibra necessario e insufficiente, al Milan servono i gol di Leao" su Spreaker.
Ibrahimovic
. Non sarà mai lui a fare la differenza per vincere un campionato. Lui porterà più di chiunque altro, ma porterà ala fine solo la dose necessaria di cose e di gol. Lo scudetto viene dal di più, viene dall’aggiunta di altri attaccanti importanti. I venti gol non sono un’eccezione vincente per una grande squadra, sono il dovuto, necessari e insufficienti. Immobile ne ha segnati il doppio e la Lazio è arrivata quarta. Zapata li ha segnati nell’Atalanta, Caputo addirittura nel Sassuolo. Ma nessuno ha vinto.

Serve chi porti oltre l’ordinario, chi aggiunga i suoi gol ai tanti segnati da Ibrahimovic. Il Milan del grande rilancio ha avuto Rebic che non è però un cannoniere di ruolo. Io credo che la classifica del prossimo Milan dipenderà moltissimo dai gol di Leao. Se farà spettacolo e basta, farà solo il facile, quello che gli viene meglio e serve meno. Un’azione travolgente e il niente. Se aggiungerà gol davvero potrà fare del Milan una squadra completa. Saranno i suoi quindici gol a determinare la stagione del Milan e quella di Ibrahimovic.