209
E’ un mercato non ancora decifrabile. I primi veri rinforzi sarebbero Lukaku e Dybala, sarebbero comunque un rinforzo effettivo. Questo vuol dire due cessioni, probabilmente Dumfries e Skriniar. L’acquisto di Bellanova messo accanto a Darmian, significa questo. Ed è quello che assicura contanti veri all’Inter che deve chiudere la campagna con un attivo compreso tra i 60 e gli 80 milioni. Skriniar assicura un incasso ma anche una spesa per sostituirlo. Dumfries è già stato sostituito. Non conosco la somma algebrica, mi sembra però un’Inter che si assottiglia. Da Hakimi-Perisic dello scudetto, siamo a Bellanova-Gosens. Lukaku e Lautaro c’erano già in quella squadra. Ma in realtà per ora non si è mosso nessuno.



Si aspetta la Juve che è in difficoltà avendo contratti ai vecchi costi con giocatori che per questo sono poco cedibili. Il Milan è in una fase di transito, ma giova ricordare che il peso economico del nuovo proprietario è un decimo di quello di Elliott. L’acquisto più realistico è quello di Frattesi alla Roma, per il valore intrinseco del giocatore e per il 30 per cento di proprietà che la Roma già vanta. Il problema di tutti è doppio: non si può comprare senza vendere e nessuno ha davvero giocatori che interessino i compratori.