Il minimo indispensabile, come contro l'Egitto: basta un altro 1-0 all'Uruguay contro l'Arabia Saudita per raggiungere la Russia a 6 punti in testa al gruppo A e assicurarsi l'accesso agli ottavi di finale. Per la prima volta nella sua storia la Celeste batte la formazione saudita (in precedenza un pareggio e una sconfitta in amichevole) e dopo 64 anni riesce a vincere le prime due partite del girone, il tutto grazie a una prodezza di Luis Suarez: alla 100esima presenza con la nazionale, El Pistolero approfitta di un'uscita a vuoto del portiere Al Owais per realizzare la sua prima rete in questo Mondiale (52esima complessiva) e riscattare la pessima prova contro l'Egitto. Accesso agli ottavi assicurato, nell'ultima giornata scontro diretto con la Russia (avanti per differenza reti) per stabilire chi passerà come prima classificata.