14
Un provvedimento senza mezze misure: i Los Angeles Galaxy hanno licenziato il centrocampista Aleksandar Katai, visto in Europa con le maglie - tra le altre - di Olympiakos, Stella Rossa e Alavés. Il motivo? Alcuni commenti razzisti scritti dalla moglie sui social in merito ai manifestanti scesi in piazza dopo l'omicidio di George Floyd. La donna, infatti, aveva invitato gli agenti di polizia ad 'uccidere la merda', con chiaro riferimento ai contestatori. Dagli Usa fanno sapere che il club ha adottato una politica di tolleranza zero sulla questione razzismo, mentre la società californiana ha annunciato solamente: "Il club ha deciso di comune accordo con il centrocampista Aleksandar Katai di separarsi".