91
16 minuti in 11 giornate. È questo il bottino di Donny van de Beek nella stagione 2021/22 col Manchester United in Premier League. Una considerazione da parte di Ole Gunnar Solskjaer che sarebbe riduttivo definire scarsa, con appena cinque presenze e 154 minuti in campo se si considerano anche Champions League ed EFL Cuo. Troppo, decisamente troppo poco per quello che qualche anno fa era considerato, insieme a de Ligt e de Jong, uno dei gioielli dell'Ajax che arrivò a un passo dalla finale di Champions. E che ora può davvero essere arrivato al momento dell'addio.
L'IDEA JUVE - Le voci dall'Inghilterra inseriscono anche la Juventus nella lista di squadre interessate al classe '97. Che Donny piaccia dalle parti della Continassa non è un mistero, da quando proprio i ragazzini terribili olandesi eliminarono la prima Juve di Allegri e Cristiano Ronaldo dall'Europa. In vista di gennaio, però, sono al momento da escludere delle offerte per i Red Devils per acquistare il suo cartellino, vista anche la alta valutazione dopo i circa 40 milioni di euro pagati un anno fa dal club inglese. Inoltre, le sue caratteristiche da giocatore box to box piacciono molto all'allenatore bianconero, ma andrebbero a sovrapporsi a quelle di altri giocatori già in rosa, creando così un doppione invece di dare alla mediana juventina quella qualità che fin qui non si è vista con continuità. A meno di partenze che a oggi non sono previste o di condizioni particolarmente vantaggiose, le strade di van de Beek e della Juve non si incroceranno nel mercato invernale. Nonostante un apprezzamento e un feeling destinati a durare ancora a lungo...