Commenta per primo
Van Gaal, Mourinho ha ormai fama di invincibile: lei che lo conosce alla perfezione è l'unico che può fermarlo? José non è un Dio e nemmeno io. Non è un duello tra noi due. Il ruolo principale è dei giocatori. E poi di altri due fattori molto importanti: la nube islandese, perchè rischia di condizionare gli spostamenti dei tifosi, e l'arbitro". L'arbitro? "Se avete seguito la semifinale Barcellona-Inter, mi sembra che l'Inter qualche favore l'abbia ricevuto". Si aspetta un Inter d'attacco? "Voi ve l'aspettate? Io no.Comunque Sneijder glielo toglierei. E anche Zanetti". Siete due opposti? "Opposti no, diversi si. Coi giocatori abbiamo un atteggiamento simile, solo che a lui piace vincere, a me piace vincere attraverso il bel gioco". Cioè Mourinho è un italianista? "Se il gioco dell''Inter fosse quello dell'Inter di Herrera con quel fenomeno di Corso che ammiravo e sognavo di emulare quando ero bambino, mi piacerebbe molto. Quell'Inter giocava molto meglio di questa".