47
La 24esima giornata di Serie A ci ha regalato curiosità e statistiche che, ancora una volta, danno lustro al nostro campionato, negli ultimi anni troppo spesso bistrattato. Uno dei protagonisti è stato Jordan Veretout, che con la rete del momentaneo 1-1 al Milan è salito a quota 10 gol stagionali, diventando ​è il secondo centrocampista francese ad andare in doppia cifra in una stagione di Serie A, dopo Michel Platini (nel 1982/83, 1983/84, 1984/85 e 1985/86).

GARANZIA - L'ex Nantes non avrà sicuramente il talento e il palmares de Le Roi, ma sa essere un valore aggiunto, così come Franck Kessie. L'ivoriano, al quale ieri Ibrahimovic ha lasciato il rigore, battendo Pau Lopez ha trasformato il settimo penalty della sua stagione (potevano essere otto ma contro la Fiorentina si è fatto ipnotizzare da Dragovski), raggiungendo nella particolare classifica Bruno Fernandes, Ben Yedder e Depay. Nessuno nei cinque principali campionati europei ha fatto di meglio.

USARE LA TESTA - Kessie ha contribuito alle 13esima vittoria su 19 trasferte stagionali, considerando tutte le competizioni (il record, con lo stesso numero di match è di 15, ​nel 1992/93, con Fabio Capello in panchina), decisivo lontano da casa anche Pavoletti, che a Crotone ha segnato l'1-0 per il Cagliari, con la specialità della casa, il colpo di testa. ​Dal suo arrivo in rossoblu nel 2017/18 ha trovato 21 gol di testa, solo Robert Lewandowski, con 23, nei top-5 campionati europei ne ha realizzati di più.