Commenta per primo

Il Verona torna a vincere dopo l'interruzione di Pescara, davanti al proprio pubblico segna due goal alla Juve Stabia proseguendo così la corsa nella zona alta della classifica. Nel primo tempo i ritmi sono piuttosto blandi e non si vedono molte azioni pericolose, ma è il Verona a gestire meglio il possesso di palla e a costruire in modo ordinato, trovando il goal a due minuti dalla fine del primo tempo con Scaglia, bravo a realizzare su suggerimento di D'Alessandro.
Nel secondo tempo iniziano bene gli ospiti, che cercano di riportare in equilibrio le sorti dell'incontro. Dopo dieci minuti però ritorna in cattedra il Verona, costruendo altre occasioni da goal e trovando il raddoppio al 73' con Pichlmann, bravissimo a realizzare dopo aver saltato ben due difensori avversari in area. Verona che torna subito in corsa tra le grandi, Juve Stabia che subisce una battuta d'arresto nella corsa ai playoff.

VERONA

L'allenatore del Verona, Andrea Mandorlini: 'Lo sapevo che avremmo giocato contro una squadra tosta, con tante caratteristiche che possono metterti in difficoltà. Era una partita difficile perché bisognava ripartire dopo le sconfitte di Roma e Pescara, però sapevamo che la squadra c'era. Abbiamo avuto alcune difficioltà ma abbiamo fatto un'ottima partita. Ora pensiamo a recuperare per prepararci al prossimo match molto importante, dobbiamo restare agganciati alla vetta'.

JUVE STABIA

L'allenatore in seconda della Juve Stabia, Mauro Isetto: 'Secondo noi l'intervento su Sau era rigore, purtroppo per l'arbitro non lo era. Se in quel momento fossimo riusciti a pareggiare su rigore la partita sarebbe potuta andare diversamente. Secondo me il due a zero ci penalizza oltre misura. Il Verona? Sapevamo che era una squadra tosta, sinceramente pensavo anche qualcosa di più, credo che oggi ci saremmo meritati un risultato diverso'.