Commenta per primo
Torino-Verona 1-0

Montipò 6:
vive quasi incredibilmente una serata da spettatore ed è chiamato a intervenire solamente su qualche traversone che allontana dalla propria area di rigore. Non può nulla sul gol di Pobega. 

Casale 6: attento in fase difensiva, copre bene la propria posizione e non è un caso che il Torino, nonostante giochi per oltre un’ora in superiorità numerica e mantenga a lungo il possesso palla, fatichi a creare pericoli. 

Magnani 4: si fa soffiare il pallone da Sanabria poi lo stende al limite dell’area. Un errore grave da parte del difensore (espulso per il fallo) che costringe il Verona a giocare per oltre un’ora in inferiorità numerica.

Ceccherini 6,5: poco dopo l’espulsione di Magnani si vede sventolare in faccia un giallo per un evitabile fallo a centrocampo su Praet. Non si fa però condizionare troppo dal cartellino e offre una solida prestazione difensiva. 

Faraoni 6,5: ogni volta che ne ha la possibilità si fa vedere nella metà campo offensiva. La sua spinta aumenta nel corso del secondo tempo e nel finale sfiora anche il gol con una conclusione dal limite che termina però a lato. 

Veloso 5,5: un po’ più in ombra rispetto al solito in mezzo al campo dove perde i duelli con gli avversari. 

(Dal 27’ s.t. Bessa 6: pericoloso sui calci piazzati nel finale)

Ilic 6: partita intensa davanti agli occhi di Juric, l’allenatore che lo ha lanciato al Verona e con il quale è cresciuto molto. 
(Dal 41’ s.t. Hongla: sv)

Lazovic 6: quando ne ha la possibilità si fa vedere in fase offensiva spingendo. Riesce a sfondare sopratutto quando nel Torino escono Djidji e Singo ed entrano Zima e Aina. 

Lasagna 5,5: avrebbe dovuto iniziare la partita dalla panchina ma all’ultimo Tudor lo ha schierato titolare al posto di Barak che ha accusato un problema nel riscaldamento. La sua partita non dura però neanche mezz’ora perché, dopo l’espulsione di Magnani viene sostituito. Non aveva lasciato il segno.

(Dal 29’ p.t. Tameze 6,5: entra bene in partita e nel finale scalda i guantoni di Milinkovic-Savic con una bella conclusione dal limite)

Caprari 6: gioca meno di mezz’ora a causa del cartellino rosso ricevuto da Magnani che costringe Tudor a ridisegnare il suo Verona. Nel tempo avuto a disposizione ha dato il via a un paio di sortite offensive della formazione veneta, anche se non hanno portato a conclusioni pericolose verso la porta avversaria.

(Dal 29’ p.t. Sutalo 6: sfiora di testa la rete dell’1-1, esce nel finale quando Tudor decide di alzare il baricentro)

(Dal 41’ s.t. Cancellieri: sv)

Simeone 5,5: per quasi tutta la partita è costretto a battagliare da solo contro i difensori del Torino e il fatto di essere marcato da Bremer non lo aiuta di certo. Lotta fino alla fine ma si vede meno del solito. 


All Tudor 6: il suo Verona ci prova fino alla fine e non meriterebbe di uscire sconfitto dal’Olimpico Grande Torino. L’impressione è che in undici contro undici la partita avrebbe potuto raccontare tutta un’altra storia.