21
Sofyan Amrabat è l'uomo copertina del Verona, vera rivelazione della seire A. Prestazioni sempre oltre la sufficienza, sa essere praticamente ovunque all'interno del campo. Ricorda per alcuni versi Rino Gattuso per il suo forte temperamento e la carica agonistica. Lo ha scovato il direttore dei gialloblu Tony D'Amico nel Club Brugge, una felice intuizione che potrà generare una ricca plusvalenza.  Attualmente il centrocampista classe 1996 è in prestito gratuito ai gialloblù,ma ha un diritto di riscatto a 3,5 milioni. L'Hellas Verona eserciterà quest'opzione, per poi eventualmente valutare le offerte.

IL NAPOLI FA SUL SERIO - Il Napoli è stato il primo club a muoversi con argomenti concreti. Il direttore sportivo degli azzurri Cristiano Giuntoli vuole chiudere il colpo adesso in vista di giugno, anche perchè il nazionale marocchino non può lasciare il Verona a stagione in corso perchè  è sceso in campo anche in Oostende-Club Brugge, gara valida per la terza giornata del campionato belga. Il regolamento prevede che un calciatore possa essere tesserato con tre squadre diverse nell'arco di una singola stagione. La prima offerta da dieci milioni non ha convinto il Verona che chiede 12/13 milioni più bonus. Tra il giocatore e il Napoli esiste già una bozza di accordo per un quadriennale, ma fino quando non arriveranno le firme tutto è ancora in disussione. Perchè su Amrabat ci sono anche altri club italiani, tra i quali la Fiorentina.

SONDAGGIO MILAN - Anche il Milan è in corsa pr Amrabat. Sicuramente più distanziato rispetto al Napoli, ma la rivelazione del Verona riscuote consensi all'interno di casa Milan. Ci sono già stati dei sondaggi esplorativi, Amrabat potrebbe raccogliere l'eredità di Kessie la prossima estate. Alle giuste condizioni, perchè il Diavolo non è interessato a partecipare ad aste. E intanto farà seguire Amrabat nelle prossime uscite al Bentegodi.