8
Una risata ripopolerà gli stadi italiani. È quello che si augura l'emittente radiofonica romana Rete Sport, che, come scrive Il Mattino, ha lanciato un'originale risposta satirica al fenomeno della discriminazione    territoriale espressa attraverso cori discutibili intonati abitualmente, da anni, nelle partite di calcio da varie frange di tifosi e che sta portando, da questa stagione, alla chiusura per squalifica di interi settori negli stadi italiani.

Così, Rete Sport ha deciso di rivisitare le versioni originali di tanti canti incriminati, per renderle «#coripuliti», come suggerito di recente dai frequentatori di Twitter. «Oh, Vesuvio, lavali per gioco», «La mamma del laziale ha una sottana», «Juve perda» e tanti altri i ritornelli finiti in «lavatrice» e rimessi a nuovo.

A intonarli sono gli «ultras dell'amore» e possono essere ascoltati da oggi nel palinsesto, sui social network e sul canale Youtube della radio.