Commenta per primo

L'Eccellenza è una categoria difficile, due gradini sotto il professionismo e con pericolose cadute nel dilettantismo estremo fatto di tanti calci e poco calcio. L'Asd Città di Marino ha pero' tutto per arrivare nel calcio che conta: un progetto ambizioso, una buona struttura e iniziative lodevoli, come la partecipazione allo storico Torneo di Viareggio. Chi si aspettava prestazioni deludenti e carrettate di palloni da raccogliere in fondo al sacco è rimasto deluso. I ragazzi di mister hanno ottenuto due pareggi prestigiosi, contro il Genoa e con i danesi del Nordsjelland. Niente male, nulla da dire. In evidenza tanti ragazzi volenterosi ed in particolare il capitano bomber Manuel Angelilli, classe 90' ex Pro Vercelli Calcio.

La favola del Marino, a calciomercato.com, la racconta il giovane ds Damiano Mastellone: "Abbiamo partecipato al Viareggio per fare bella figura. Si stanno comportando bene e c'è ancora la speranza di passare il turno contro il Parma: una cosa impensabile alla vigilia. Come è nata l'idea del Viareggio? Il club ha appena due anni, abbiamo avuto questa opportunità grazie al forfait di una squadra straniera e l'abbiamo colta facendo anche un notevole sforzo economico"

'Il Viareggio è ancora terra di scout? Direi di sì, ho visto molti osservatori con taccuino e penna nella gare cui ho assistito. Sono rimasto impressionato dalla giovanissimo Spartak Mosca, pieno di talenti interessanti"

Sugli obiettivi il ds Mastellone è chiarissimo: "Giocheremo l'ultima gara con la speranza di passare il turno, ma comunque siamo contenti, anche perchè abbiamo giocato senza prestiti ad hoc, solo con i giovani già nella nostra rosa. Sarebbe bellissimo partecipare anche il prossimo anno, speriamo nell'invito del Comitato organizzatore, sarebbe per noi una splendida vittoria"