Commenta per primo

Il titolo in Bundesliga sarà stato anche assegnato al Bayern Monaco, ma nei piani medio alti della classifica tutto è ancora da decidere. Il Magonza ottavo in classifica fa visita al Norimberga 11°, in palio c'è un posto in Europa. Sono gli ospiti a farsi subito pericolosi al Grindig Stadium. Il pericolo numero uno si chiama Adam Szalai ma Schafer si oppone deviando il pallone. L'ex attaccante del Real Madrid potrebbe dare una svolta alla gara quando il Magonza si guadagna un penalty. Ma il giocatore ungherese dagli undici metri manda a lato. Ed ecco la legge del calcio, alla prima occasione il Norimberga punge e fa male. Ci pensa Per Nilsson a portare in vantaggio i padroni di casa deviando di testa il cross di Hiroshi Kiyotake. Quarto centro stagionale per il difensore svedese. Il Magonza allora si bitta in avanti alla caccia del pareggio. Sono passati sei minuti, Jan Kirchnoff pesca Nicolai Muller con un passaggio chiruirgico, e l'attaccante tedesco pareggia i conti con un bel pallonetto che supera Schafer. Il Norimberga ci crede ancora, 70° minuto, sugli sviluppi di questo corner è ancora Nilsson a dimostrarsi cinico sotto porta, stavolta in scivolata. Termina 2-1, tre punti importanti che portano il Norimberga a quattro punti da un posto in Europa.

 

Get Adobe Flash player