La botta è stata forte, perché cedere a un passo dal traguardo fa male”. Dopo due ottavi posti, la ‘Viola’ dovrà alzare l’asticella. In fondo, a dettar le regole, è stato lo stesso Andrea Della Valle: “Ogni anno vogliamo lottare per l’Europa”. Prima di buttarsi a capofitto sul mercato servirà capire chi merita la riconferma e chi no: risolvere il problema della panchina corta, della mancanza dei gol. E poi sarà necessario comprendere il futuro di Badelj, ripartire dai valori umani di Astori. Senza sottovalutare le lacune che hanno negato l’Europa. Lo scrive il Corriere Fiorentino.