E' vero, prima di trovare sulla propria strada la Juventus, la Fiorentina andrà a giocare contro l'Udinese. Ma il primo pensiero che viene automatico sulla sfida di mercoledì ed è: ma chi se ne frega?
Del resto sono troppi i sei punti di distacco dal terzo posto e la squadra di Sousa ha dilapidato una serie di punti incredibili contro Verona, Frosinone e Sampdoria. Così come i 7 punti di vantaggio sul Milan, sesto, sono un bel 'tesoretto' che dovrebbe tenere i viola a riparo da ogni possibile rimonta. 
E allora dateci la Juve, è quella l'unica partita che abbia un qualche significato in questo finale di campionato. E soprattutto i giocatori gigliati è bene che sappiano che in quella circostanza dovranno fare di tutto per impedire alla formazione di Allegri di festeggiare lo scudetto. Un fatto del genere sarebbe uno smacco difficile da digerire da parte di una tifoseria che ne ha già dovute sopportare troppe per quest'anno e che ha ancora l'amaro in bocca per il fatto che, mentre la squadra era al vertice della classifica, la società ha condotto un mercato di gennaio deludente, che più deludente non si può.
I tifosi gliel'hanno già fatto capire questo concetto alla squadra la scorsa settimana e anche se la Juve va avanti che sembra una corazzata, i viola dovranno mettere in campo tutte le forze per bloccarla, senza se e senza ma. Se poi non avverrà perché i bianconeri si dimostreranno più forti, pazienza, ma questo è un altro paio di maniche.