26
Caro Direttore, 
quando hanno comunicato che a Cagliari sarebbe giunto Zeman per allenare gli isolani, mi ha assalito la convinzione di poter assistere allo spettacolo calcistico puro, ossia solo attacco e difesa praticamente inesistente. Il Boemo è un allenatore controverso, parla poco, ma quando apre bocca è sempre lapidario. Ha una capacità di sintesi che appartiene a pochi .
Ai tempi del Foggia dicevano allenasse con gli occhi: celeberrime le sue ripetute e la preparazione fisica per tirare fuori la velocità dai suoi calciatori.
L'Inter nel '91 faticò non poco, alla prima giornata contro il Foggia di Signori - Baiano - Rambaudi: si salvò con un pari. Zeman faceva usare il pallone come un disco dell'hockey e i suoi ragazzi regalavano spettacolo .
Sono passati 23 anni e nulla sembra cambiato, con un'eccezione: il Boemo siede sulla panchina del Cagliari, si presenta a San Siro con una classifica deludente.
I giocatori isolani sembrano ancora non avere ben chiaro quello che il loro allenatore chieda.
Invece non è cosi: i rossoblù terminano il primo tempo in vantaggio per 4-1 con una tripletta di Ekdal.
San Siro è ammutolito , Zeman è sempre lo stesso, mai un passo indietro.
Ibarbo e Sau hanno messo in ginocchio la squadra nerazzurra che ha chiuso la gara in 10 uomini causa espulsione di Nagatomo .
Sull'isola, il boemo ha portato giocatori che ben conosce e li ha amalgamati con quelli già in rosa , poi ha lanciato un giovane portiere sconosciuto, ma promettente .
Mi domando se, anche a Cagliari, Zeman usi i gradoni e i sacchi di sabbia per far volare i giocatori .
Sicuramente non li farà allenare nel piazzale antistante allo stadio, a Foggia capitava talvolta così come i giocatori erano soliti ingrassare le scarpe .
Chissà se il Boemo gioca sempre a carte tra nuvole di fumo di sigaretta, com'era solito fare nei ritiri Scopigno .
Abbiamo una certezza: Zeman lancerà i giovani e insegnerà loro a dare spettacolo in campo e, se arriveranno caterve di gol all'attivo o in passivo non sarà importante: il pallone schizzerà come il disco dell'hockey e la gente applaudirà .
Bentornato Muto, come ti chiamava il magazziniere del tuo Foggia .


Alessandro Chiari, Firenze

-----------------------------


APRI ORA IL TUO BLOG IN VIVO X LEI, GLI INTERVENTI PIU' INTERESSANTI SARANNO DISCUSSI DAL DIRETTORE JACOBELLI