Commenta per primo

 

Fino a qualche giorno fa in pochi conoscevamo come calciatore Vladimir Weiss, o meglio, qualcuno avrà pensato al c.t. della Nazionale slovacca che ai Mondiali sudafricani ha battuto l’Italia di Lippi spedendola a casa durante la fase ai gironi. Ma Vladimir Weiss è anche un giovane talento del calcio slovacco figlio del commissario tecnico della Nazionale di Marek Hamsik. L’estate scorsa il centrocampista del Napoli aveva suggerito l’acquisto del 22enne esterno slovacco a Riccardo Bigon, direttore sportivo dei partenopei. Weiss è un ragazzo dell’89’, molto rapido e forte tecnicamente. Il suo cartellino è di proprietà del Manchester City ma negli ultimi due anni ha giocato in prestito prima nel Bolton e dopo nei Rangers. Weiss è maturato molto, nelle prime apparizioni nel calcio inglese appariva come il classico calciatore tecnico ma molto discontinuo, fattore dovuto sicuramente alla giovane età del calciatore. Con il passare del tempo Weiss ha preso confidenza con il calcio britannico e soprattutto ha iniziato a trovare la via della rete. Non è una vera e propria ala, bensì un centrocampista offensivo che gioca molto bene da esterno sinistro d’attacco, ma all’occorrenza può spostarsi anche a destra. E’ dotato di un ottimo tiro, anche se a volte tenta sempre la battuta dalla grande distanza. Deve migliorare tatticamente soprattutto per quanto riguarda i suoi movimenti in fase difensiva. Il suo valore di mercato è di circa 6/7 milioni di euro, il City potrebbe anche cederlo definitivamente.

Dalla Sampdoria all’Udinese….

Prima di firmare per i Rangers Weiss era molto vicino alla Sampdoria. Il club di Garrone aveva pensato al giovane slovacco per rinforzare la fascia sinistra della squadra dell’allora tecnico Mimmo Di Carlo. Il giocatore aveva anche espresso parere favorevole nei confronti della proposta del club blucerchiato ma l’affare sfumò. Qualche settimana fa il nome di Weiss è tornato alla ribalta in Italia per quanto riguarda l’affare Sanchez. Il Manchester City infatti per il talento cileno è pronto a offrire un ricco conguaglio economico (si parla di 30 milioni di euro) più il cartellino di Weiss, giocatore che sembra interessare il tecnico dell’Udinese Guidolin, un mago nel gestire e plasmare i giovani talenti. Può essere davvero la chiave giusta per sbloccare l’affare Sanchez.