28
Il mercato è all'orizzonte. E siamo nella classica fase in cui le proposte non si fermano mai: la Juventus è sempre tra i club con più opportunità, aspettando Emre Can e con tanti nomi sul tavolo, da Lucas Digne a Anthony Martial senza dimenticare Darmian, valutazioni in corso, fase embrionale. Insomma, per stringere ci vorrà ancora tempo. E uno dei giocatori proposti in queste settimane è stato anche Jack Wilshere, centrocampista classe '92 dell'Arsenal a scadenza di contratto a giugno e occasione di mercato per tante società. Lo ha sondato anche il Milan nei mesi scorsi, senza ancora aver stretto per Jack.
CIFRE ALTISSIME - La Juve non ha dato risposte cariche di entusiasmo all'entourage di Wilshere per due motivi: il primo è la discontinuità del giocatore, notoriamente fragile anche a livello fisico e mai di rendimento sicuro negli ultimi anni. Il secondo sono le cifre molto alte richieste, come accade sempre per chi va a scadenza di contratto: si risparmia totalmente sul cartellino, ma ci sono costose commissioni e uno stipendio tra i 5 e i 6 milioni di euro richiesto da Wilshere. Troppo per i parametri della Juve, convinta di investire anche queste cifre però solo per giocatori dalla resa sicura. Jack è una scommessa non del tutto eliminata dalla lista perché Emre Can sarà lo spartiacque del mercato a centrocampo della Juve e resta una situazione in bilico, ma ad oggi è un nome che non entusiasma e non trattato proprio per queste ragioni. Costi alti, stesso motivo che ha portato il Milan a frenare. E Wilshere ha tanto mercato in Premier, mentre Wenger prova a convincerlo su un rinnovo difficile. Parte di una telenovela ancora ricca di puntate...