113
Maurizio Zamparini dice la sua su Paulo Dybala. L'ex presidente del Palermo ha dichiarato in un'intervista a Tuttosport: "Sono ancora convinto che diventerà il nuovo Messi. Oltre che un fuoriclasse, Dybala è un bravissimo ragazzo. E non riesco a capire perché molti addetti ai lavori tendano a dimenticarselo. Che non sia titolare in serie A è una bestemmia. Paulo avrebbe dovuto seguire il mio consiglio di tre anni fa, di andare via da Torino. Glielo dissi chiaramente: 'Paulo, per il tuo bene devi lasciare la Juventus'. Il suo calcio è fantasia. È più da Spagna: Barcellona o Real Madrid. Ma lui mi ha sempre detto di trovarsi bene alla Juventus". 

"E' un po' che non parliamo, però sono sempre molto affezionato a lui. È stato un mio giocatore e soprattutto a me piacciono i calciatori di qualità: per questo guardo Paulo, Messi, Cristiano Ronaldo, Ibrahimovic... In passato gli ho regalato tantissimo affetto, è stato più che un giocatore per me. Mi sarebbe piaciuto tenerlo di più a Palermo, ma l’affare con la Juventus portava vantaggi a tutti. Il mio consiglio è lo stesso di tre anni fa: Paulo, lascia la Juventus e vai al Real Madrid. Magari già a gennaio. Sarebbe un affare per tutti, per lui e anche per la Juventus, che se non sbaglio già due estati fa aveva provato a venderlo. Paulo è un fuoriclasse e non un vice. Alla Juventus c’è Cristiano Ronaldo, un vero fenomeno, e Dybala deve andare a fare il Ronaldo in un’altra big. CR7 è come Ibra. Giocatori fortissimi con una personalità incredibile e una esperienza pazzesca. Sono due campioni che mi sarebbe piaciuto avere e con i quali mi sarei trovato alla grande: sono esempi vincenti. Con Cristiano alla Juventus, però, consiglio a Paulo di diventare il numero uno altrove". 
"La Juventus corre il rischio di perderlo nel 2022 a parametro zero? Gli argentini, tutti, sui contratti non fanno sconti... (risata). Lo dico per esperienza personale. Però non immagino Paulo via da svincolato. Mi aspetto che Dybala rinnovi e poi venga ceduto, magari già a gennaio. Ripeto: sarebbe un business per tutti".