86
Polemica feroce su Twitter fra la giornalista Selvaggia Lucarelli e il professor Alberto Zangrillo, medico curante di Silvio Berlusconi. Il medico del San Raffaele, parlando del suo illustre paziente positivo al coronavirus, ha affermato che a suo parere "a marzo o aprile sarebbe morto". Spiega Zangrillo che la carica virale rilevata dal tampone del leader di Forza Italia era altissima, ma evidentemente oggi il Covid-19 è mutato ed è meno aggressivo. 

Su Twitter, la Lucarelli attacca: "Zangrì, facciamo che a marzo intanto Berlusconi avrebbe trovato posto in terapia intensiva, un altro 83enne col caz***".  

Immediata la replica di Zangrillo: "Lei è una donna volgare e cattiva. Lo dico a difesa dei medici e degli infermieri che hanno lavorato al mio fianco, senza sosta per salvare l’ultimo degli ultimi. Dio abbia perdono di Lei".