2
Dino Zoff, campione del mondo con l'Italia ai Mondiali di Spagna 82, parla del momento della Nazionale alla Gazzetta dello Sport: "Riconoscenza un problema per l'Italia di Mancini? No. Non credo proprio a questo discorso". Dopo il Mondiale 82? Problemi possono sempre nascere, ma per me è una questione di generazioni. Dopo l'82 si affrontò il ricambio e quello non è mai facile da gestire. Un esempio? Guardate cosa sta accadendo alla Germania, quanta fatica sta facendo a tornare competitiva".

NAZIONALE CON PROBLEMA GENERAZIONALE? - "Sinceramente non mi sembra, certo qualche difensore è avanti con gli anni, ma mi pare siano gestiti come risorsa. Mancini sta lavorando bene e ha un gruppo che ritengo molto forte. E poi non credo proprio che Roberto abbia problemi di riconoscenza".

PROBLEMA ATTACCO - "Ciro Immobile ha segnato quattro gol nelle prime due partite di campionato. Servono altre risposte?".

SULLA SVIZZERA - "Sono ottimista. C’è da sistemare qualche cosa ma la squadra è forte. Avremo anche spazi diversi da sfruttare in campo. Sono convinto che da Basilea verrà fuori un risultato positivo. Questo gruppo ha tutte le caratteristiche per fare il bis al Mondiale e creare un ciclo vincente, come è riuscito alla Francia di Zidane e alla Spagna di Iniesta".